D-HUB, la cultura del riuso creativo

“Un centro per fermarsi, incontrarsi e ripartire, D-HUB è un atelier di riuso creativo, che concilia la passione per l’educazione («nessuno educa nessuno, nessuno educa se stesso, gli uomini si educano tra di loro con l’interazione del mondo» – Paulo Freire), con il desiderio di creare un luogo di incontro e relazione e con la creatività e la valorizzazione dei materiali che, solitamente, vengono definiti di scarto”.

Si presenta così l’associazione di promozione sociale D-HUB. Nata alla fine del 2013 dall’idea di tre educatrici, questa realtà ha sede a Veronetta, in via Gaetano Trezza, ed è entrata da subito a far parte della rete di Atlas. Creatività e riuso sono le parole chiave dell’atelier, le cui attività si rivolgono principalmente a donne in difficoltà. L’obiettivo è quello di favorire il loro reinserimento: da un punto di vista lavorativo, attraverso la realizzazione di prodotti di artigianato, ma anche da un punto di vista sociale. L’associazione, infatti, ha iniziato a operare in un’ottica di animazione di quartiere e, dal gennaio 2016, gestisce i giardini di Palazzo Bocca Trezza-proponendo attività culturali aperte a tutti i cittadini.
Abbiamo chiesto a Maria Antonietta Bergamasco, cofondatrice di D-HUB, di raccontarci qualcosa di più su questa realtà e sul suo rapporto con il progetto Atlas#Veronetta.

I numeri parlano chiaro: nel 2016, al giardino del “Nani”, grazie alle attività aperte ai cittadini, sono state raggiunte 5000 persone, con 19 laboratori realizzati da artigiani e artisti. In tre anni D-HUB ha permesso a 20 donne di realizzare dei percorsi di apprendimento artigianale, 12 dei quali si sono conclusi con delle assunzioni.

Per rimanere costantemente aggiornati sulle attività di D-HUB è sufficiente cliccare “Mi piace” alla pagina Facebook dell’associazione.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *