Si è concluso il secondo workshop di Atlas#Veronetta

Dopo una settimana di lavoro intensivo sul campo si è chiuso “Veronetta al quotidiano”, secondo workshop del progetto Atlas#Veronetta, condotto dal 3 al 10 giugno dai ricercatori del Laa-Lavue (Laboratoire Architecture Anthropologie) Ensa Paris La Villette-CNRS. I risultati del workshop sono stati presentati ai cittadini sabato 10 giugno, alle 16, nel giardino di Palazzo Bocca Trezza.

La ricerca si è articolata su tre livelli: tempi, relazioni e spazi. Per quanto riguarda i tempi è stato evidenziato come si sviluppa la vita di tutti i giorni del quartiere e come il ritmo di Veronetta cambi in funzione degli orari, dei giorni della settimana e del periodo dell’anno, anche a seconda dei differenti tipi di popolazione (residenti, turisti, studenti). Questa dimensione temporale della quotidianità è stata inoltre indagata da una prospettiva storica attraverso un’analisi delle attività commerciali di Veronetta dagli anni ‘30 fino a oggi. I ricercatori hanno poi ricostruito le relazioni all’interno del quartiere soffermandosi sui rapporti che intercorrono tra associazioni, differenti comunità e istituzioni. Per gli spazi, infine, sono state portate alla luce le centralità di Veronetta, ovvero i punti nevralgici della quotidianità degli abitanti. Inoltre è stato realizzato uno studio approfondito dei progetti che hanno riguardato il quartiere dal 1936 a oggi grazie a una serie di interviste con gli abitanti e alcuni attori istituzionali e tecnici che, negli anni, hanno lavorato a vario titolo nelle diverse amministrazioni comunali di Verona.

Abbiamo chiesto ad Alessia de Biase del centro di ricerca francese di presentarci lo studio.

I dati raccolti sono stati analizzati con una prospettiva a cavallo tra urbanistica, antropologia e giurisprudenza. Gli studiosi francesi, infatti, hanno lavorato a stretto contatto con i ricercatori del dipartimento di Scienze giuridiche dell’università di Verona che si sono soffermati sull’evoluzione della dimensione normativa e di come questa abbia influenzato i cambiati del quartiere. Ce ne ha parlato la ricercatrice Camilla Federici.

Si è concluso così anche il secondo workshop intensivo di Atlas#Veronetta. Il progetto proseguirà fino a settembre con l’ultima delle fasi estensive del progetto in cui i ricercatori dei dipartimenti di Scienze Giuridiche, Scienze umane e Culture e Civiltà dell’università di Verona concluderanno le analisi iniziate nei mesi scorsi.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *